19/10/2019
INNOVAZIONE DIGITALE: CONVENZIONE AM-UNIVERSITA' TOR VERGATA


L’obiettivo è portare avanti iniziative congiunte scientifiche e tecniche per promuovere la trasformazione digitale di processi operativi grazie all’introduzione di tecnologie “disruptive” Questo il motivo conduttore che ha fatto da scenario alla cerimonia di firma, avvenuta giovedi scorso, nella Sala del Consiglio nel Rettorato dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, di una convenzione tra l'Ateneo e l’Aeronautica Militare sull’organizzazione di iniziative congiunte scientifiche e tecniche per promuovere la trasformazione digitale del settore aeronautico. Basate su “Logistica 4.0”, che mira a declinare nell’ambito della logistica aeronautica il paradigma Industria 4.0, le attività riguarderanno principalmente l’analisi dell'impatto che le più sofisticate tecnologie ICT – tra cui realtà aumentata e virtuale, manifattura additiva, intelligenza artificiale e machine learning, internet delle cose e analisi dei big data, per proseguire con cloud storage e computing, robotica, blockchain, 5G e sicurezza cibernetica - avranno nel settore della logistica del settore aeronautico, apportando benefici in termini di crescente qualità del servizio, riduzione dei costi e gestione del cambiamento. «Questa di oggi è una importante partnership – ha affermato il Rettore dell’Università Roma “Tor Vergata”, prof. Giuseppe Novelli – che conferma l'impegno dell'Ateneo nel campo della Terza missione, nella direzione di una Accademia che si apre all'impresa, alle istituzioni, al territorio, agli altri attori dello sviluppo. Con una attenzione marcata alla sfida digitale che sta trasformando profondamente la nostra società e sta spingendo sempre più ad innovare i nostri paradigmi, in ogni ambito di azione». Il Generale di Squadra Aerea Giovanni Fantuzzi, Comandante Logistico e firmatario dell’accordo per l’Aeronautica Militare, nel suo intervento, ha voluto sottolineare quanto tale accordo sia un’ opportunità, per cogliere e favorire un cambiamento attraverso interventi e azioni concrete che incoraggino il lavoro di ricercatori universitari, innovatori e industria. «L’obiettivo – ha dichiarato il Generale Fantuzzi - è quello di introdurre tecnologie disruptive e modificare processi operativi che tengano conto di queste tecnologie “dirompenti”. La stipula dell’Accordo di oggi è la risultanza della convergenza di volontà dell’Ateneo e dell’Aeronautica Militare - Comando Logistico, di lavorare con questo spirito e in questa direzione. Solo così si potrà stimolare quella rivoluzione culturale e tecnologica, che in parte è già in atto, e che deve rappresentare il motore del Sistema Paese». «Come dipartimento di Ingegneria dell’Impresa – ha affermato il Prof. Francesco Vatalaro, Ordinario di Telecomunicazioni alla Facoltà di Ingegneria dell’Università di “Tor Vergata” e Responsabile scientifico dell’iniziativa - siamo davvero lieti di avviare questa collaborazione con l’Arma Aeronautica che riteniamo possa incrementare le opportunità per i nostri allievi e ricercatori di cimentarsi nella risoluzione di problemi tecnologici reali e di avanguardia in stretta collaborazione con un partner prestigioso che opera in settori caratterizzati da forte innovazione, strategici per il sistema Paese». La convenzione si inserisce nell’ambito dell’Accordo Quadro del 2017, della durata di quattro anni, che ha avviato formalmente la collaborazione tra Aeronautica Militare e Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” per attività di formazione avanzata, ricerca applicata e non, sperimentazione nei settori di interesse comune, quali quello dell'aerospazio, della medicina e chirurgia, della progettazione e gestione delle infrastrutture aeroportuali in una prospettiva di completa sinergia. (RED)