04/01/2018
AERONAUTICA MILITARE, TRASPORTO D'EMERGENZA ALGHERO GENOVA


Un neonato in imminente pericolo di vita è stato trasferito ieri d'urgenza da Alghero a Genova via Pisa, da un velivolo da trasporto C130J della 46^ Brigata Aerea di Pisa. Il velivolo decollato dall'aeroporto toscano alle 13 di ieri, è giunto dopo circa un'ora di volo in Sardegna, all'aeroporto di Alghero. Qui un'ambulanza con un'equipe medica al seguito era ad attenderlo sulla pista per trasportare il piccolo paziente all'ospedale pediatrico Gaslini di Genova. Completate le veloci operazioni di imbarco, il velivolo militare è decollato nuovamente alla volta di Genova, dove l'ambulanza e il suo prezioso carico hanno continuato la loro corsa verso l'ospedale. Gli aeromobili da trasporto e gli elicotteri dell'Aeronautica Militare sono pronti 365 giorni all'anno, 24 ore al giorno, ad intervenire per operazioni di pubblica utilità. Missioni di volo come quella di ieri rappresentano uno degli esempi del cosiddetto uso duale del mezzo militare, cioè l'utilizzo per compiti esclusivamente civili, indispensabile in occasione di calamità naturali o in altre circostanze come il rimpatrio urgente di connazionali da zone di crisi o trasporti sanitari d'urgenza per persone in pericolo di vita, come dimostrato in questo caso. Nel corso del 2017 sono state oltre 450 le ore di volo per prestare soccorso a più di 200 persone in difficoltà o in imminente pericolo di vita. (RED)