05/11/2017
E' SCOMPARSA LA CONTESSA MARIA FEDE CAPRONI


E' mancata oggi a Roma la contessa Maria Fede Caproni di Taliedo, figlia dell’ingegnere aeronautico Gianni Caproni, pioniere dell'aviazione italiana. È stata non solo l’erede della grande tradizione aeronautica avviata dall’illustre genitore è legata ai progetti di straordinari velivoli dal 1911 al dopoguerra, ma ha saputo valorizzare la tecnica e la cultura del mondo dell’aria, dando lustro alla raccolta di cimeli e reperti storici che oggi ritroviamo al Museo dell’Aeronautica Gianni Caproni di Trento, una vera istituzione e patrimonio assoluto non solo italiano ma mondiale. Maria Fede Caproni, al pari della madre, contessa Timina, ha operato con passione e orgoglio, trasformando i documenti in opere d’arte. Nel 2015 le edizioni della Rivista Aeronautica hanno pubblicato quello che può essere considerato il riassunto di una vita intensa e ricca di valori. Il libro “Senza cozzar dirocco”. A colazione da Maria Fede Caproni, a firma di Lucia Collarile e Alessandro Cornacchini, con la prefazione dell’allora Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica militare Pasquale Preziosa, è la raccolta di una serie di conversazioni tenute da gennaio a giugno 2014 in cui Maria Fede Caproni traccia i ricordi della sua vita e della sua famiglia. Particolare la scelta del titolo. Senza cozzar dirocco” è il motto che Gabriele D’Annunzio coniò per Gianni Caproni al rientro del bombardamento di Pola del 3 agosto 1917. Nello stemma della famiglia Caproni, infatti, è presente un caprone rampante insieme a questo motto, che sta a significare la potenza aerea che non combatte frontalmente come gli eserciti (cozzar), ma lo colpisce dall’alto (dirocco). I funerali di Maria Fede Caproni si terranno mercoledì 8 novembre nella Basilica romana di San Lorenzo fuori le mura a Roma. Alla famiglia giungano le più sentire condoglianze dell'Ugai.(RED)